Visitare Suceava e Voronet

Visitare Suceava e Voronet

Suceava e Voronet

Suceava è una città della Romania, antica Capitale della Moldavia. Si tratta di una città dalla lunga storia alle spalle, anche parecchio significativa e molti edifici antichi. Circondata da una natura incontaminata, nel suoi dintorni si trovano stupendi e celebri Monasteri dipinti, una meraviglia assolutamente da vedere.

Dove si trova Suceava

Circa 106 mila abitanti popolano questa bella città capoluogo dell’omonimo distretto e appartenente alla Regione della Bucovina. Proprio questo nome racchiude in se il significato di “paese coperto da foreste di faggio”, a conferma dell’importante natura incontaminata in cui Suceava è immersa.

Suceava è una delle località Romene più frequentate, anche grazie alla presenza dell’aeroporto distante solo 9 Km dalla città e meta di molte rotte provenienti da tutta Europa oltre che delle rotte interne.

La città è davvero godibile, circondata da dolci alture e attraversata da corsi d’acqua pittoreschi oltre dal fiume che porta lo stesso nome della città.

Cenni storici su Suceava

Suceava faceva molto gola agli Ottomani che in più occasioni l’attaccarono con il proposito di conquista. Grazie anche alle possenti fortificazioni e alla notevole volontà di resistenza dei suoi abitanti, Suceava nonostante i tanti attacchi nel corso del tempo, non cadde mai.

Queste mura furono erette nel XV secolo da Stefano il Grande, il personaggio che rappresenta più d’ogni altro la resistenza del suo popolo. Anche le mire espansionistiche da parte del Regno d’Ungheria e della Polonia, questo sovrano difese con le unghie e con i denti il suo Stato.

Suceava nel 1775 divenne parte dell’Impero Asburgico sotto il quale continuo a prosperare fino al ritorno alla Romania dopo la prima guerra mondiale.

Cosa vedere a Suceava

Passeggiare per Suceava è come fare un tuffo nel passato. Sono molti i monumenti e le Chiese da ammirare. Una di queste è la Chiesa di Mirauti, la più antica della città risalente al XIV secolo. E’ in questo edificio religioso che venivano incoronati i Principi di Moldavia.

Altra Chiesa stupenda e storica è quella intitolata a San Giorgio che è anche Patrimonio dell’umanità dell’Unesco, così come i Monasteri dipinti della Bucovina. Le pareti interne ed esterne di questa Chiesa sono affrescati magnificamente con scene dell’antico e nuovo Testamento.

I Musei di Suceava

Suceava propone ai suoi visitatori numerosi ed interessanti musei. Tra i più rilavanti il Museo etnografico della Bucovina che ospita numerosi costumi tradizionali della Regione, utensili antichi che si usavano nelle case e lavori artigianali della zona.

Altro Museo interessante è quello all’aria aperta, il Museo Village Bucovina, che presenta ricostruzioni molto fedeli di architettura rurale, un museo che ti porta a visitare quello che era l’ambiente contadino della zona, quindi l’antica cultura della Bucovina.

Ancora una proposta museale è il Complesso Museale della Bucovina che, insieme alla Princely Inn, raccoglie armi, antichi documenti e monete che rappresentano la storia della Regione.

Voronet

A poca distanza da Suceava si trovano i famosi Monasteri dipinti, molti dei quali immersi nella natura delle foreste della Bucovina. Uno dei più rilevanti si trova a Voronet, un villaggio vicino a Suceava.

In questo Monastero si trovano dipinte scene bibliche che raffigurano angeli e demoni, rappresentati su lati opposti di una scala, a simboleggiare il bene e il male che caratterizzano la vita umana. Tutto attorno i morti si alzano dalle tombe mentre altri restano in attesa del giudizio Universale.

L’ulteriore straordinarietà dei dipinti è lo stato di conservazione, considerando che hanno oltre 500 anni di vita. questo Monastero, per la sua bellezza, per il pregio dei dipinti, è denominato “La Cappella Sistina dell’Est”.

Tutta questa arte pittorica trae motivazione dall’ignoranza del popolo di allora che non sapeva leggere e scrivere e i dipinti servivano a insegnare ai poveri contadini della zona gli avvenimenti raccontati dalla Bibbia.

Tutti i Monasteri della zona furono voluti sa Stefano il Grande nel XV secolo, il Grande Principe locale che si alleò con Vlad III di Valacchia, noto come Dracula, per combattere la Regione dagli invasori.

admin

Lascia un commento