Archivia Luglio 2019

Venezia si può visitare in tre giorni: ecco le tappe principali

Venezia

Venezia è una delle mete più belle in tutto il mondo: il suo fascino e la sua storia vi sapranno conquistare fin da subito. Avete solamente tre giorni a disposizione per visitarla? Non vi preoccupate, dal momento che vi basteranno per dare un’occhiata a tutte le più importanti attrazioni presenti nella città della Laguna.

Tre giorni sono sufficienti per andare alla scoperta di questa città: chiaramente non potreste visitare in modo approfondito l’intera zona, ma riuscirete a rimanere affascinanti da un gran numero di attrazioni. Una di quelle principali è sicuramente il casinò, immerso in un’atmosfera tipica che vi lascerà a bocca aperta. Anche se chiaramente, al giorno d’oggi, i casino online stanno prendendo sempre più piede. Tutto grazie al boom delle app per device mobili: date un’occhiata a questa pratica e utile guida sul baccarat, che vi permetterà di scoprire come puntare e scommettere con questo tipico gioco d’azzardo direttamente tramite smartphone e tablet.

Visitare Venezia in tre giorni: meglio prenotare un hotel nel centro storico

Il primo suggerimento da seguire per visitare Venezia in tre giorni è indubbiamente quello di prenotare un hotel direttamente nel centro storico. In questo modo, avrete la possibilità di scegliere gli itinerari molto più facilmente e potrete raggiungere i vari punti di interesse in men che non si dica. Un altro ottimo consiglio è quello di prenotare in anticipo anche i vari musei che volete vedere: stesso discorso vale per le mostre, in maniera tale da evitare di fare troppa coda.

Uno dei periodi migliori per visitare Venezia è certamente rappresentato dalla bassa stagione. In questo modo, infatti, si potranno evitare prezzi particolarmente alti e ci si troverà di fronte a una città notevolmente più vivibile e godibile. Insomma, novembre e da metà verso fine gennaio in poi sono due periodi ideali per visitare questa magnifica città.

Meglio arrivare a Venezia in treno o in bus

Sia durante la primavera che nella stagione autunnale si può assaporare lo splendido fenomeno dell’acqua alta, ovvero quando la marea fa capolino in Piazza San Marco. Meglio evitare di usare la macchina per arrivare a Venezia e farlo, invece, con i mezzi pubblici. Se si utilizza il pullman, si arriva direttamente a Piazzale Roma: da lì si passa per il ponte di Calatrava, il ponte degli Scalzi e si prosegue verso il centro storico in circa mezz’ora.

Dopo aver lasciato le valigie in hotel, potete orientarvi verso la zona di Castello, alla scoperta dei meravigliosi e vecchissime calli della città. Nell’area della Biennale si potranno scoprire alcune meravigliose zone verdi, come i Giardini e pure l’isola di Sant’Elena. Poi ci si sposta verso piazza San Marco, osservando tutte le strutture presenti in questa magnifica piazza.

Da Piazza San Marco si arriva in men che non si dica al Ponte di Rialto e, successivamente, nell’area di Pescaria, dove c’è lo spettacolare mercato del pesce. La seconda giornata si può dedicare interamente a visitare le isole veneziane, come Murano, Burano e Torcello. Il terzo giorno, invece, si può trascorrere ammirando e scoprendo i monumenti più curiosi di tutta la città, come Scala Contarini del Bovolo